Ubicata all’interno del giardino di Villa Savorelli, la Chiesa di S. Maria del Monte risale presumibilmente all’inizio del XIII secolo, quando venne fatta riedificare dalla famiglia Muti-Papazzurri dopo uno speciale permesso vescovile, con il quale si vincolava la famiglia a consentirne l’uso da parte del popolo. La struttura iniziale consisteva in una semplice aula con pianta a croce greca, mentre la riedificazione portò ad un’apertura del vano absidale in cui fu collocato l’altare maggiore. Per proferire alla struttura un maggior senso di prospettiva vennero edificate le due cappelle laterali mediante il posizionamento di colonne addossate alle pareti; la facciata venne sviluppata in senso verticale, per mezzo di due torri campanarie che rendessero la chiesa, situata sul punto più alto del colle, un edificio ben visibile dalla città. 

Come raggiungere la Chiesa di S. Maria del Monte

×
×

Carrello