fbpx

Il Museo del Patrimonium

Il Museo del Patrimonium è situato presso un edificio storico del XVI secolo, in origine Palazzo della Comunità, poi Ospedale Civico ed in seguito restaurato per accogliere insieme il Museo, l’Archivio Storico e la Biblioteca Comunale. Il museo raccoglie numerose testimonianze storiche relative a Sutri e al suo territorio: sculture, epigrafi, affreschi, documenti e frammenti di codici manoscritti che consentono di seguire il ricco profilo storico di questa città. Sutri fu importante centro romano, quindi sede vescovile già nel 465 e fondamentale tappa degli itinerari verso Roma per tutto il Medioevo.

Come visitare il Museo

Il percorso museale si articola in varie sale: la prima è dedicata alle tele provenienti dalla Chiesa di San Francesco e dalla chiesa di santa Fortunata, una delle quali databile ai primi anni del 1200 e raffigurante il pontefice Innocenzo III. Tra gli altri pezzi provenienti dalla città sono da segnalare reperti in materiale lapideo conservati presso la sala al piano interrato, ricca di sculture ed iscrizioni di età romana ed altomedievale. Importantissimi per la conoscenza della storia culturale della Città sono i documenti e i frammenti di codici manoscritti datati ai secoli XI-XVI, conservati presso l’Archivio storico. In una sala apposita è infine possibile ammirare l’Efebo, una statua in bronzo risalente al I secolo d.C. rinvenuta a Sutri nel 1912 raffigurante un giovane nell’atto di acconciarsi e specchiarsi.

Orari di apertura del Museo:

Tutte le mattine dalle 9:30 alle 12:30
Martedì e giovedì dalle 15:30 alle 18:30

INGRESSO GRATUITO

Come raggiungere il Museo del Patrimonium: